LIBIA (RM) AFFITTO LOCALE COMMERCIALE

Roma Africano Affitto Locale

Ultimo aggiornamento 18 Febbraio 2022 da VetrinaFacile.it & Redazione

Roma Africano Affitto Locale

Roma Africano affitto locale. Proponiamo in affitto locale commerciale completamente ristrutturato di 155 mq con 2 vetrine. Nuovo impianto elettrico e aria condizionata. Disponibilità immediata.

Galleria Fotografica

Questo slideshow richiede JavaScript.

>> Guarda le Fotografie a tutto Schermo >>

Planimetria (roma africano affitto locale)

Roma Africano Affitto Locale

Mappa (roma africano affitto locale)

Scheda (roma africano affitto locale)

Città: Roma
Quartiere: Africano
 Via Nemorense
 Intera proprietà
 C/1
 Ristrutturato
 155
 1
 2
 Рdi 5 m
 Non è possibile installarla
 Terra
 1
 1
Aria condizionata: si
Impianto elettrico: nuovo
 G
 138,79
 Immediata
 No
Locazione: 4.500 euro*
Scaletta agevolazione entrata:
Primo anno 3.900 euro
Secondo anno 4.200 euro
Dal terzo anno in poi 4.500 euro
*Richiesta Fideussione Bancaria

Referente (roma africano affitto locale)

Alessandro Simone 

alessandro.simone@vetrinafacile.it

388.24.61.203

Alessandro Simone miglior professionista immobiliare a Roma

Linkedin

Portfoglio Immobili

WhatsApp


Curiosità quartiere Trieste

Trieste è il diciassettesimo quartiere di Roma, indicato con Q. XVII.

Il toponimo indica anche la zona urbanistica 2E del Municipio Roma II di Roma Capitale.

L’area est del quartiere √® nota come¬†Quartiere Africano, per la presenza di¬†odonimi¬†relativi alle¬†colonie del Regno d’Italia.

Si trova nell’area centro-nord della citt√†.

Il quartiere confina:

  • a nord con la zona Z. I¬†Val Melaina
  • a nord-est con il quartiere Q. XVI¬†Monte Sacro
  • a sud-est con il quartiere Q. V¬†Nomentano
  • a sud-ovest con il quartiere Q. IV¬†Salario
  • a nord-ovest con il quartiere Q. II¬†Parioli

Storia (roma africano affitto locale)

Le prime testimonianze umane nella zona risalgono all’epoca preistorica, quando alcune popolazioni si stanziarono nell’area della¬†Sedia del Diavolo¬†e di¬†Monte delle Gioie.

Posteriormente, in epoca storica, sul monte Antenne nacque un abitato sabino, i cui resti sono ancora oggi visibili; secondo la leggenda, Antemnae fu uno dei tre villaggi che subirono il celebre ratto delle Sabine.

Dell’epoca romana arcaica e repubblicana non si possiedono molte attestazioni, mentre la zona diventa molto frequentata a seguito della costruzione di numerose¬†catacombe, fra cui le antichissime¬†catacombe di Priscilla, sorte sulla villa della¬†gens Acilia.

Inoltre nella zona si trova parte del percorso della¬†via Salaria, strada consolare di enorme importanza che univa Roma a¬†Porto d’Ascoli, cos√¨ chiamata per il commercio di¬†sale¬†che vi avveniva; la¬†strada moderna omonima¬†segue per√≤ il tracciato della¬†Salaria Nova, risalente ai tempi dell’imperatore¬†Nerva.

Negli anni seguenti l’Editto di Milano¬†(313 d. C.) fu costruita una monumentale basilica dedicata a¬†S. Agnese, la cui villa di famiglia sorgeva sulla Nomentana.

Accanto ad essa, l’imperatrice¬†Costanza¬†fece edificare – nella seconda met√† del secolo – il proprio¬†mausoleo. A causa delle sue grandi dimensioni la basilica and√≤ presto in rovina, tanto da indurre¬†papa Onorio I¬†(625-628) a commissionare l’attuale basilica in stile bizantino (Basilica di Sant’Agnese fuori le mura).

Attorno a questi due monumenti, nel corso del Medioevo e all’inizio del Rinascimento sarebbe sorto il complesso dei¬†Canonici Regolari Lateranensi.

Durante il¬†Rinascimento¬†e i secoli successivi, nella zona dell’attuale quartiere sorgevano soltanto alcune ville nobiliari ed edifici rustici (casali); in uno di questi, sulla¬†via Nomentana, soggiorn√≤¬†Giuseppe Garibaldi¬†ai tempi della¬†Repubblica Romana.

fonte wikipedia