CONVIENE COMPRARE CASA OGGI?

mutuo casa

Mutuo. Conviene comprare casa oggi? Vale la pena acquistare un immobile in Italia adesso? Se si dove? Queste sono le domande che in tanti si pongono in qualsiasi fase dell’anno: meglio il mutuo o l’affitto? 

In questo post cercheremo di dare una risposta a questi quesiti. Chiariamo subito una cosa: che vuol dire per noi “conviene comprare casa”? Il significato non è uguale per tutti. C’è chi vuole acquistare un appartamento ad uso abitativo, chi vuole fare un investimento.

A seconda dei casi, chiaramente, le esigenze cambiano.

Questo articolo riguarda più chi vuole comprare un appartamento per andarci a vivere.  

Invece quello dedicato agli investimenti immobiliari è dedicato più a chi vuole far fruttare il proprio grazie al mattone.

Oggi, probabilmente, è il momento migliore per comprare casa: il prezzo degli immobili è in calo (dati osservatorio immobiliare.it): in un solo anno, da gennaio 2014 a gennaio 2015, il costo a metro quadro è calato del 5,99%.

Se si ha denaro disponibile, dunque, adesso è il momento migliore per acquistare a prezzi bassi.

Il rischio, a nostro avviso, è che il mercato possa però continuare a calare ancora: valutate le dinamiche territoriali, quindi, per capire se c’è già un rialzo oppure no.

Qualche notizia in più

Aggiornamento luglio 2015: con il passare del tempo, scompare il riferimento iniziale che era gennaio 2014. In ogni caso il trend ha proseguito la sua corsa verso il basso: il prezzo è sceso dai 2184 euro al metro quadro di gennaio a 2151 euro di aprile. A giugno il prezzo al metro quadro è di 2135 euro, quindi continua a scendere.
Aggiornamento novembre 2015: per gli affitti c’è stato un tentativo di rimbalzo, per le vendite ancora segno meno. Ad ottobre 2015 il prezzo medio, secondo Immobiliare, è di 2112 euro al metro quadro.
Aggiornamento dicembre 2015: continuiamo fedelmente ad aggiornare la nostra analisi con gli ultimi dati che sono stati diffusi nelle ultime ore. Secondo i dati forniti dall’osservatorio di immobiliare.it, infatti, si registra un incremento nelle compravendite di immobili ad uso residenziale del 6%. Segno che, come abbiamo anticipato da quando abbiamo iniziato ad osservare il settore, il calo dei prezzi avrebbe prima o poi visto rimbalzare la domanda anche grazie alla spinta del quantitative easing della BCE che sta dando nuova linfa ai mutui.
Aggiornamento febbraio 2016: la ripresa dei mutui sembra stia trainando il settore, almeno in misura molto leggera. Per la prima volta dopo anni, infatti, a gennaio 2016 abbiamo registrato un leggero aumento generale dei prezzi al metro quadro. Inutile dire che dobbiamo attendere per capire meglio come si evolverà la situazione.
Aggiornamento agosto 2016: al momento i prezzi sono stazionari e si mantengono bassi.


TORNA ALLA HOME